Scacchi

Progetto Scacchi Scuola

Corso di scacchi

OBIETTIVI GENERALI E FINALITA’

Un Progetto Scacchi nella scuola ha il principale obiettivo di valorizzare gli aspetti formativi del carattere ed educativi della mente giovanile. L’apprendimento della tecnica di gioco rappresenta un mezzo per facilitare la maturazione dello studente e per accelerare la crescita delle facoltà logiche, divertendo nello stesso tempo. Chi pratica questa disciplina, in generale, acquisisce una più profonda capacità di concentrazione e potenzia senza sforzo le caratteristiche elaborative del cervello con notevoli effetti benefici anche in altri campi come organizzazione del proprio lavoro e l’apprendimento delle materie scolastiche.

Il gioco degli Scacchi agisce positivamente su molteplici settori formativi:

1. Aumento delle capacità di concentrazione e attenzione

2. Sviluppo della tendenza ad organizzare il proprio studio o lavoro secondo un piano preordinato, quindi una maggiore pianificazione delle proprie attività

3. Crescita delle capacità di previsione e visualizzazione

4. Rafforzamento delle capacità di memorizzazione

5. Spinta ad un maggiore impegno formativo

6. Conquista di maggiore spirito decisionale

7. Maggiore efficienza intellettiva

8. Aumento della creatività

9. Sviluppo della logica astratta e visione sintetica

10. Migliore socializzazione

Viene inoltre incentivato uno sviluppo armonioso delle qualità comportamentali, secondo cui il giovane accetta le regole del gioco e si impegna a rispettarle; vengono sviluppate qualità come:

  1. Autocontrollo
  2. Capacità di lavorare in silenzio
  3. Osservazione globale e meditazione
  4. Rispetto dei limiti di tempo e spazio
  5. Possibilità di misurarsi con i propri avversari in senso intellettivo e mai fisico
  6. Visione più obiettiva della propria persona e delle proprie capacità (negli Scacchi i fattori aleatori sono praticamente nulli)

Il gioco degli Scacchi permette ai bambini di sperimentare nuove strategie di apprendimento e di gettare le basi di quelle che saranno le strutture del pensiero logico-deduttivo. Parallelamente al progredire delle capacità di gioco c’è un cremento dell’abilità di risolvere problemi logico-matematici e di organizzare l’esopressione scritta e orale. Gli Scacchi diventano quindi un mezzo per facilitare la maturazione dello studente e per accelerare la crescita delle facoltà logiche, divertendolo nello stesso tempo.

Esistono quindi delle situazioni negli Scacchi che chiaramente estrapolano caratteristiche educative e formative. Andiamo di seguito ad illustrare degli esempi di momenti di gioco negli Scacchi, per meglio far capire quali determinate circostanze di questo gioco sono collegate a questo o a quel concetto:

Situazione negli Sccchi

Caratteristiche educative e formative

Concentrazione ed immobilità quando si stà riflettendo su una mossa

Sviluppo di capacità di autocontrollo fisico e psichico

Dover concludere un certo numero di mosse in un dato tempo

Ripartizione e migliore sfruttamento del tempo a propria disposizione

Trovare una mossa buona, cercarne una ancora migliore prima di giocarla

Continuo tentativo di miglioramento

Fra le varie mosse considerate bisogna sceglierne una sola e da soli

Sviluppo delle capacità di decidere in autonomia

L’esito della partita indica quale dei due giocatori aveva l’idea giusta

Rispetto delle opinioni altrui

Decidere una mossa

Precezione della posizione e del valore degli oggetti

Passare da una posizione iniziale di parità ad una brillante conclusione

Creatività ed immaginazione

Muovere solo dopo aver considerato la continuazione

Sviluppo delle capacità di riflessione

Una mossa deve essere la conseguenza logica della precedente

Sviluppo delle capacità di concepire ed eseguire schemi e processi logici

Una mossa deve prepareare in modo coerente la successiva

Intuizione

SCACCHI E DISCIPLINE SCOLASTICHE

Scacchi e matematica:

Gli Scacchi si possono considerare della geometria e matematica applicata; muovendo vari pezzi in orizzontale, verticale, diagonale, ecc., i bambini sviluppano il loro senso di spazio, di direzione e di distanza, come negli esercizi della ginnastica motoria. Ogni pezzo a Scacchi ha un suo valore (alfiere vale 3, torre vale 5 ecc.), quindi quando si scambiano i pezzi si affrontano concetti di valutazione di grandezze (quale pezzo vale di più?) e si effettuano somme e sottrazioni.

Un sistema di coordinate identifica infine ogni casella della scacchiera. Riassumendo:

  • Spazio e direzione
  • Coordinante
  • Traslazioni
  • Grandezze
  • Addizioni e sottrazioni
  • Logica
  • Analisi

Scacchi e informatica:

  • Utilizzo di programmi per i gioco degli Scacchi per il computer
  • Utilizzo di Internet per collegarsi e giocare con scuole di altre nazioni (Scacchi anche come superamento delle barriere linguistiche)
  • Breve corso su come ragiona un computer di Scacchi e come cercare eventualmente di batterlo

Scacchi ed etica comportamentale:

Questo gioco insegna ai bambini il rispetto delle regole, ed in particolare la regola del silenzio per non disturbare l’avversario durante lo svolgimento della partita; la funzione particolare di questa regola, che i bambini percepiscono a fondo, svolge un’efficace azione terapeutica e di responsabilizzazione.

Scacchi e sfide:

Un intervento pedagogico adeguato esalta la funzione educativa della competizione:

§ Sviluppo della combattività in soggetti poco energici o poco interessanti

§ Attenuazione dell’aggressività nei soggetti più irruenti, richiedendo ad esempio maggiore riflessione prima di una mossa

§ Sviluppo della personalità individuale dell’allievo, che dovrà combattere da solo sulla scacchiera

§ Socializzazione e conoscenza fra gli allievi che hanno la possibilità di incontrarsi in partita a due a due

§ Importante funzione pedagogica dell’incontro/scontro fra bambini e bambine che imparano entrambi a riconoscersi a pari livello, senza schiacciarsi o sottomettersi

§ Sviluppo dello spirito di collaborazione e di squadra nelle partite a gruppo

Scacchi strategia ed economia:

La strategia scacchieristica è la stessa che viene applicata all’economia:

§ Ricerca di un obbiettivo

§ Riflessione sulle possibilità di ralizzazione dell’obiettivo

§ Valutazione dei punti forti e dei punti deboli

§ Studio degli obiettivi dell’avversario e del modo di contrastarli

§ Capacità di prevedere un certo numero di mosse e di valutarne le conseguenze

Scacchi e strategia:

la tattica scacchistica sviluppa le capacità risolutorie in situazioni immediate e problemi a breve scadenza tramite:

  • Analisi di una posizione e individuazione di una possibilità di realizzare una ciombinazione vincente
  • Capacità di scoprire le trappole tese dall’avversario ma anche di ideare le proprie capacità di difendersi dall’attacco avversario e di contrattaccare

Scacchi e analisi dei propri errori:

Il gioco degli Scacchi mette in evidenzia i vari “difetti” di carattere degli allievi che sono poi la causa dei propri errori, e una giusta presa di coscienza del motivo dell’errore conduce all’accettazione e correzione del medesimo. Eccone alcuni esempi:

  • Un allievo irruento muove subito e perde immediatamente un pezzo o la partita; soluzione: imparare a riflettere di più prima di muovere
  • Un allievo troppo sicuro di sé perde un pezzo perché non tiene conto delle mosse dell’avversario oppure lo sottovaluta; soluzione: imparare ad essere più umili
  • Un allievo indeciso non sa mai cosa muovere, avanza un pezzo e lo riporta indietro e ci ripensa sopra; soluzione: imparare a prendere una decisione
  • Un allievo troppo ubbidiente fa solo ciò che gli dice l’insegnante, anche se la posizione è inadeguata; soluzione: essere più indipendenti e creativi
  • Un allievo poco combattivo soccombe senza dare battaglia; soluzione: imparare ad attaccare comunque, e dopo i primi successi acquisire fiducia nelle proprie capacità
  • Ecc…
  • Prof. Ettore Buratti

Lascia un Commento